International Catholic Child Bureau – BICE, ha avviato un programma di tutoraggio e formazione sulla resilienza con due progetti maristi che lavorano con migranti e rifugiati: Fratelli Project (Libano) e Tierra de Todos – Nuevos Horizontes (Spagna).

I due progetti maristi, Fratelli Projects e Tierra de Todos – Nuevos Horizontes, sono stati inclusi dalla BICE (International Catholic Child Bureau) nel programma di tutoring sulla resilienza. Il programma mira a rafforzare le principali caratteristiche del tutor nel promuovere i processi di resilienza nei bambini e negli adolescenti vittime di guerra e migrazione.

Sulla Resilienza

La resilienza è la capacità di un individuo o di un gruppo di superare grandi difficoltà e crescere nella vita. Può riguardare traumi, grave povertà, gravi malattie, lutto pesante o altri problemi. Il diario di Anna Frank o la vita di Nelson Mandela sono famosi esempi di resilienza.

Altre rotte meno conosciute possono illustrare questa “definizione” di resilienza. Nel nostro ambiente, conosciamo certamente un familiare, un amico, un vicino o collega che ha subito abusi sui minori, o che ha avuto una vita molto difficile, ma è positivo e sorridente senza alcuna pretesa.

La resilienza è la capacità di ricostruire la propria vita e talvolta trasformare una disgrazia in qualcosa di positivo. Rimane difficile studiare la resilienza dei bambini. Non lo vediamo come loro, ma vediamo le conseguenze della resilienza: i percorsi della vita che ci sorprende.

 

 

Lascia un commento