I bambini e le bambine che sperimentano difficoltà di accesso all’istruzione riscontrano difficoltà ancora più grandi se provengono da famiglie a basso reddito o se sono orfani, rifugiati o affetti da disabilità. Per rispondere alle sfide di equità, giustizia sociale e accesso ad un’istruzione di qualità, i sistemi educativi di tutti i Paesi coinvolti nel Progetto New Horizons II (Angola, Malawi, Mozambico, Sud Africa, Zambia e Zimbabwe) devono essere rafforzati per aumentare i programmi di alfabetizzazione e di istruzione inclusiva.

L’accesso a un’istruzione di qualità deve essere garantito a tutti, rispondendo in maniera efficace alle diverse esigenze dei bambini e delle bambine in modo inclusivo, rispettoso e solidale. I Fratelli Maristi sono in prima linea nell’attuazione di politiche di inclusione e protezione dei minori e di un approccio basato sui diritti: una buona pratica che può essere estesa per migliorare i sistemi educativi adottando un approccio olistico in cui il benessere dei bambini è la priorità.

Obiettivo del Progetto:

Il Progetto New Horizons II è in fase di implementazione in 21 Scuole e comunità locali in Malawi, Angola, Zambia, Zimbabwe, Sud Africa e Mozambico. Sono coinvolti 18.334 studenti, 795 insegnanti e 469 membri del personale scolastico; tuttavia, il progetto prevede l’estensione del proprio impatto anche ad altre scuole non Mariste: l’obiettivo è ottenere un cambiamento positivo di tipo sistemico, perseguendo il miglioramento della scuola in termini di capacità di diventare un luogo per la salvaguardia e l’empowerment dei bambini.

Mantenere le tasse scolastiche accessibili e sostenere gli studenti che abbandonano (in particolare le bambine) con attività generatrici di reddito (IGA) è uno dei modi in cui i fratelli Maristi vogliono affrontare il problema dell’accesso all’istruzione.

Attraverso seminari e la condivisione delle migliori pratiche a diversi livelli, in ciascuna scuola coinvolta sono promosse iniziative per l’accesso all’istruzione a bambini e i giovani svantaggiati nelle comunità locali. Sono in corso inoltre interventi specifici sui diritti dei minori e sull’educazione inclusiva con lo scopo di aumentare la capacità di rispondere ai bisogni degli studenti più vulnerabili: i bambini ed i ragazzi infatti devono essere preparati a impegnarsi nella società, ad  esser parte della cittadinanza attiva e a riconoscere i valori dei diritti umani, della libertà, della tolleranza e della non discriminazione; l’obiettivo è promuovere ulteriormente l’accesso all’istruzione per i bambini vulnerabili e impedire l’abbandono scolastico. 

IL PROGETTO IN BREVE:

L’obiettivo del Progetto New Horizons II è quello di aumentare la parità di accesso a un’istruzione di qualità per tutti i bambini al fine di promuovere equità, giustizia sociale e inclusione in Angola, Malawi, Mozambico, Sudafrica, Zambia e Zimbabwe.

IL PROGETTO IN NUMERI:

12.500 bambini e bambine provenienti da famiglie povere ed emarginate sono iscritti alle scuole Mariste dei 6 Paesi coinvolti.

770 dirigenti scolastici e insegnanti delle scuole Mariste che hanno adottato nuovi standard educativi e metodi di insegnamento inclusivi

16 progetti generatori di reddito realizzati in 4 Paesi

3 UPR per la difesa dei diritti dell’infanzia inviati all’ONU

22 stakeholder impegnati per estendere le politiche scolastiche, i programmi di advocacy, buone pratiche e altri strumenti ad altre scuole non Mariste

Obiettivi SDG: 4, 5, 10 16

Laudato si goals: 2, 7