Il 15 marzo si è tenuto a Rubí, in Catalogna, l’incontro annuale delle 14 opere sociali che la provincia di L’Hermitage gestisce sul territorio catalano. Questa rete si fa carico d’un migliaio di bambini, di giovani e le loro famiglie, in centri dove i minori vanno saltuariamente o dove vivono.

Circa un centinaio di educatori delle opere sociali mariste hanno partecipato a questo evento nominato “La difesa dei diritti dei bambini, un elemento indispensabile della nostra missione”.

Con la presenza delle autorità civili ed ecclesiali, è stata approfondita l’importanza di prevenire le violazioni gravi come gli abusi sessuali e promuovere pienamente i diritti umani di bambini e  di adolescenti.

FMSI è stata invitata a condividere uno spazio di dialogo con un importante esperto delle Nazioni Unite, il Dr. Jorge Cardona, e due adolescenti – Chaima Farzouz e Siham Azzaouyat – che hanno partecipato nel Centro Abierto Compartir, de El Pinar en Rubí.

Secondo Jorge Cardona, nella sfera sociale la sfida “dovrebbe essere quella di sradicare la povertà, ma non come la intendiamo di solito: non avere accesso alla sanità o all’istruzione è anche una forma di povertà ed è qui che deve essere schierata la nostra azione sociale”. Da parte sua, il Fr. Alvaro Sepulveda (FMSI) ha insistito sul concetto di “promuovere un buon trattamento e una protezione che dia forza ai bambini, e non soffochi loro. Ciò vuole dire proteggere loro con criterio e  rispetto dei diritti umani”.

Lascia un commento