Giornata Mondiale dei Diritti del Bambino, Raffaele Cantone interviene al convegno FMSI su accoglienza dei minori migranti.

Di questi temi si occupa soltanto il mondo associativo e pochissimo
le istituzioni, se non quando ne parlano i servizi televisivi.

Fenomeni migratori incontenibili, è il contesto mondiale. Ora l’obiettivo è contrastare lo sfruttamento dei tanti ragazzi che arrivano soli nelle nostre città. E’ l’opinione del Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone, in occasione di Children on the move, evento organizzato da FMSI a Roma in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti del bambino.

“Bisogna creare le condizioni per dar luogo ad un’accoglienza vera e la cultura del mondo cattolico ha un suo know-how da mettere in campo, senza farsi strumentalizzare”, ha proseguito il Presidente dell’Anticorruzione. “Dobbiamo contrastare chi pensa che questo fenomeno sia un’occasione per fare affari, creando le condizioni affinché questi ragazzi che arrivano nel nostro Paese sperando di far fortuna, non vengano risucchiati in fenomeni criminali. La mia lamentela – come cittadino – è che di questi temi si occupa soltanto il mondo associativo e pochissimo le istituzioni, se non quando ne parlano i servizi televisivi. L’aiuto deve essere privo di qualsiasi speculazione da parte di chi mette a disposizione le strutture, affinché questi ragazzi possano inserirsi nella società. A volte dietro alle realtà che si occupano di formazione, c’è anche chi prova lo sfruttamento: ma la maggior parte di queste opera nella maniera corretta e in buona fede. C’è bisogno che il mondo cattolico si faccia portavoce di quello che sta accadendo”, afferma Cantone.

“Da ex alunno marista ci tenevo a far sentire la mia presenza in questa giornata: sono rimasto sempre legato a questa comunità, i miei figli hanno frequentato l’Istituto dei fratelli maristi nella mia città, un centro di aggregazione fondamentale e un punto di riferimento per i cittadini di Giuliano, realtà problematica”. Promosso dalla Fondazione Marista per la Solidarietà internazionale, l’evento di questa mattina, tenuto presso la sala del Refettorio di Palazzo San Macuto a Roma ha visto gli interventi, tra gli altri, di rappresentanti di Focsiv, Croce Rossa Italiana, Terres des Hommes, JRS, Save the Children. Al termine di questa giornata verrà redatto un paper congiunto che sarà presentato formalmente alle Nazioni Unite a Ginevra.

 

Lascia un commento