Il tuo aiuto fa la differenza

DONAZIONI

Scopri tutti i modi per fare una donazione a sostegno delle nostre attività.

COME DONARE

Puoi fare una donazione per sostenere i progetti di FMSI attraverso:

Carta di Credito

Donazione online con carta di credito attraverso il nostro server sicuro.

Conto Corrente Postale

Versamento su conto corrente postale intestato a:

Fondazione Marista per la Solidarietà Internazionale Onlus
c/c postale n. 001039014293
IBAN: IT88J0760103200001039014293
BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX

Assegno Bancario

Assegno bancario non trasferibile intestato a:

Fondazione Marista per la Solidarietà Internazionale Onlus
da inviare a
FMSI, in piazzale Champagnat 2,
00144 Roma, Italia

Conto Corrente Bancario

Versamento su c/c bancario intestato a:

Fondazione Marista per la Solidarietà Internazionale Onlus
c/c bancario n.100000125288
Banca Prossima
IBAN: IT70M0335901600100000125288
BIC:BCITITMX

Istruzioni per controparti estere
non appartenenti all’Area SEPA:
BIC Code: BCITITMM
for further credit to BCITITMX
IBAN: IT70M0335901600100000125288

Se vuoi ricevere l'attestazione di donazione (per godere dei benefici fiscali) ricordati di indicare nella causale del versamento il tuo recapito completo e il tuo indirizzo e-mail.

Bonifico Bancario

Donazione continuativa con bonifico automatico (Sdd)

Bonifico a scadenza regolare, con addebito automatico (Sdd).

Scegliendo la domiciliazione bancaria o postale (Sdd) potrai donare in modo automatico e con cadenze regolari - trimestrali, semestrali o annuali - un importo a tua scelta  senza alcun costo aggiuntivo presso la maggior parte degli Istituti bancari. Scegliendo questa modalità di donazione ci permetterai di pianificare accuratamente le nostre attività, valutare la fattibilità di nuovi progetti e garantire l'efficienza dei nostri progetti

RICORDA

Quando fai una donazione, ricorda sempre di indicare nome, cognome, indirizzo e numero civico, cap, città e provincia: solo così potremo tenerti aggiornato sulle nostre attività e sull'utilizzo che facciamo dei fondi.
Per concordare l'utilizzo di una donazione rilevante o per richiedere un incontro puoi scrivere a fdebenedittis@fms.it
Tutte le donazioni a favore di FMSI sono fiscalmente deducibili o detraibili.
In caso di destinazione delle donazioni a una specifica struttura, i fondi raccolti in eccedenza rispetto alle necessità del progetto verranno destinati ad un altro progetto scelto insieme al donatore.

Come usiamo le tue donazioni:

Le tue donazioni si trasformano immediatamente in programmi di educazione, formazione, progetti accoglienza, di inclusione e protezione per i bambini e giovani più vulnerabili e dimenticati.


Su 1 euro donato a FMSI 91 centesimi vanno in azioni dirette a tutela e supporto dei progetti e 9 centesimi al funzionamento della struttura.

Close Menu

Congregazione dei Fratelli Maristi (FMS: Fratres Maristae a Scholis) fu fondata in Francia nel 1817 da S. Marcellino Champagnat ed è oggi la seconda congregazione maschile (di fratelli) della Chiesa per numero di professi.
L’incontro con Jean-Baptiste Montagne, un giovane di 17 anni in punto di morte, analfabeta e senza formazione religiosa, fu un momento cruciale per Marcellino Champagnat. Poco dopo la morte del giovane, egli volle dare seguito ad un’idea che gli era balenata in seminario. “Abbiamo bisogno di fratelli”, disse, “che diano la loro vita per il servizio ai bambini e ai giovani, specialmente quelli più bisognosi e dimenticati dalla società”.
Champagnat, un uomo di grande fede e fiducia nella Provvidenza divina, consacrò i suoi primi seguaci a Maria e li mandò tra i giovani, specialmente i più emarginati, per “far conoscere ed amare Gesú”. Fin dall’inizio la sua missione fu incentrata su bambini n età scolare delle zone rurali, poiché l’istruzione era una necessità urgente al tempo e poiché rappresentava una formidabile opportunità di evangelizzazione.
Oggi la Congregazione annovera circa 3.000 religiosi affiancati da quasi 40.000 laici; insieme essi assistono più di 700.000 bambini e giovani in 80 paesi del mondo.
I Maristi, religiosi e laici, prestano la loro opera in scuole e università, centri pastorali e sociali, movimenti e programmi giovanili e ovunque ci siano bambini e giovani bisognosi da assistere
.