• Post category:FMSI
  • Post comments:0 Commenti

L’impatto del COVID-19 è stato avvertito in tutto il mondo. La crisi pandemica è uno shock per il nostro sistema e può avere dei lunghi effetti sui valori delle nostre società. Molto di quello che noi leggiamo sui media si concentra sui danni della malattia in Europa e negli USA, ed è vero che il virus ha avuto e continuerà ad avere un impatto devastante in questi luoghi.

Tuttavia, questa è una pandemia globale. Ed è nei Paesi con meno risorse che l’impatto della malattia sarà sulle persone più povere ed emarginate. Le misure per contrastare il diffondersi del virus sono molto difficili da attuare per tutti noi e sono ancora più difficili per quelli che vivono in abitazioni affollate, campi di rifugiati o per la strada. Distanza sociale e lavarsi le mani non sono una reale opzione per quelli che vivono ai margini. La gente che vive o quasi vive in povertà spesso manca di risorse disponibili e non può facilmente fare scorta di cibo o ha altre necessità basiche che costituiscono una vulnerabilità al virus e contribuiscono al circolo vizioso della malattia, miseria e morte. La povertà può essere il catalizzatore del contagio, ma il contagio può anche creare o rendere più profondo l’impoverimento delle persone.

In molti casi, quelle agenzie che lavorano per supportare i più emarginati hanno persino dovuto ridurre i loro sforzi. Nonostante le attuali difficoltà, FMSI continuerà a supportare programmi educativi e di sviluppo comunitario per bambini emarginati nei paesi più poveri. Fedele alla sua missione, FMSI si sforza di fare del mondo un posto migliore per i bambini e giovani, un posto libero dalla paura e dal bisogno. Guardando indietro dopo che la pandemia sarà passata – e passerà – la storia ci ricorderà quando siamo stati persone che hanno combattuto per il debole e protetto il più vulnerabile. Se guardiamo al futuro, la nostra speranza risiede nella nostra comune umanità che ci unisce come una famiglia globale.

____________

Fr. Ken McDonald– Presidente FMSI

 

 

 

 

 

Lascia un commento