Offrire un supporto scolastico e favorire la crescita della comunità. Si tratta del Progetto Bolivia, in supporto dei campesinos.

“È difficile esprimere a parole tutti i sentimenti e le esperienze vissute in questo lungo viaggio. In alcune lettere è difficile spiegare come ci si sente a scoprire che non sei l’eroe di questa storia che Dio ti mette ora sulla tua strada, ma che sei semplicemente un piccolo granello di sabbia in mezzo a un mucchio di persone che devono solo fare quello che possono, che non è poco ….”.

Jesus Ramos, volontario

Sostegno, educazione e cooperativismo. Sono le parole chiave del progetto che partecipa pienamente alla vita di diverse comunità contadine, favorendo la condivisione e la conoscenza reciproca. Le comunità sono state: Purquina, San Juan del Potrero, La Siberia, Manzanal, Cappelle, Punillas, Quebrada San Antonio, Huertas (Huertas, Sagüintal, Tranquera e Tular) e aglio Pampa. Attualmente, il Progetto Bolivia è composto da una trentina di persone, studenti e lavoratori provenienti da diversi campi di attività.

La missione sul campo

Durante l’anno, i suoi membri si incontrano un fine settimana al mese, in diversi luoghi della geografia andalusa e Badajoz, per la loro formazione,  la reciproca conoscenza e condivisione, e la preghiera comune.

Ogni anno, un gruppo di persone partecipa a un Campo di Missione in alcune comunità rurali della Bolivia, in coordinamento con la chiesa locale e i Fratelli Maristi che lavorano nell’area. Di solito copre i mesi di luglio e agosto, approfittando delle vacanze estive in Spagna e, in alcuni casi, alcuni dei partecipanti hanno rinunciato al loro stipendio per un mese per poter trascorrere tutto il loro tempo nell’esperienza. Durante questo periodo, cercano di partecipare pienamente alla vita delle comunità in cui si trovano, da una presenza attiva che favorisce la condivisione e la conoscenza reciproca. Sono promossi compiti catechetico-pastorali, sostegno educativo, sostegno delle donne, formazione alla leadership, educazione alla salute, attuazione di progetti di sviluppo e altre iniziative che rafforzano lo sviluppo della comunità. Tutto questo, rispettando la cultura della gente, tenendo conto che sono i protagonisti della loro vita e del loro destino.

Dove si trovano le comunità

Tutte le comunità si trovano vicino alla vecchia strada nazionale che collega le città di Santa Cruz de la Sierra e Cochabamba. Lo stile di vita di queste comunità si basa su un’agricoltura di sussistenza. La loro dieta si basa sul consumo di patate e mais, auto-prodotto, e riso e pasta l’acquisiscono con la vendita di quel poco che producono. Le loro case, sempre costruite con mattoni, sono sparse sulle pendici delle montagne in cui si trovano. Le comunità mancano di risorse di base come l’elettricità, l’acqua potabile e le condutture

La storia

Alla fine degli anni ’80, il fratello provinciale della provincia di Bética, in coordinamento con i fratelli che stavano portando avanti la loro missione in Bolivia propose a un gruppo di professori delle scuole mariste di Andalusia e Badajoz (Spagna) la possibilità di fare lavori di supporto per i fratelli della Bolivia, durante i mesi di vacanze scolastiche. Inizialmente, non c’erano obiettivi chiari, né un piano di allenamento ben definito, ma si stava piantando il seme che ha dato origine a un’esperienza che è ancora viva, forte e presente nel territorio.

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle preferenze dei cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Google Youtube” utilizza cookie che avete scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: click here to open your cookie preferences.

Lascia un commento